Centro Mindfulness Firenze
Close

 

Sempre da “Prove per un incendio” di Shalom Auslander, qualcosa a proposito delle nostre aspettative su noi stessi, gli altri e il mondo. E la conseguente delusione e rabbia quando le cose non sono come le vorremmo.

Nella pratica di mindfulness impariamo a lasciar andare ogni aspettativa: questo è il requisito affinchè possiamo stare davvero nell’esperienza del momento presente, e non con i concetti e i pensieri su come le cose della relatà dovrebbero essere.

———-

“Perché l’ha infastidita?” aveva chiesto il professor Jove.

“E’ stato orribile” aveva detto Kugel, “noi siamo stati orribili. Nella rabbia siamo stati insensibili, e nel sentirci solidali eravamo tutti presi da noi stessi.”

“E allora?”

“E allora dovremmo essere migliori.”

“Ma non lo siamo.”

“Ma dovremmo esserlo.”

Il professor Jove allora chiese a Kugel: “Che cosa disse il barista all’omosessuale?”

Maledizione, aveva pensato Kugel.

“Non lo so” aveva detto. “Che cosa disse il barista all’omosessuale?”

“Disse: Qui non serviamo froci.”

“Non capisco” aveva detto Kugel.

“Si alzò in piedi” aveva proseguito il professor Jove, “indicò la porta e disse: Fuori! Altri clienti si unirono subito a lui. Il poveretto stava per andarsene, non voleva guai, voleva solo una birra, ma era troppo tardi. Lo massacrarono di botte. Gli ruppero i denti. Lo denudarono. Gli infilarono un bastone nel culo. Gli incisero FROCIO sulla schiena con la punta di un coltello e lo lasciarono morire sul marciapiede.”

“Continuo a non capire.”

“Non c’è niente da capire. Siamo orrendi. E’stato allo zoo di recente? (…) andate dalle scimmie, andate e vedere i vostri antenati. Sono senza ombra di dubbio le creature più pericolose dello zoo. Stuprano, uccidono, formano bande. Sono terrificanti, i vostri bis-bis-bisnonni. Guardate gli avvertimenti che hanno messo sulle gabbie delle scimmie Non schernite le scimmie non fissate il gorilla. Non mettete le mani nelle gabbie. Nessun’altra specie richiede prudenza quanto quella da cui discendiamo. Manca solo un avvertimento: NON discendete da quella specie.”

“E’ deprimente” commentò Kugel.

“Soltanto” disse il professor Jove “se pensa che dovremmo essere migliori. La smetta di aspettarsi più di quanto possiamo ragionevolmente offrire e vedrà che non sarà più deluso”.

Chiamaci

Vieni a trovarci