Diete “fai da te” ed effetto yo-yo

Dieta fai da te ed effetto yo-yo

L’effetto yo-yo è un termine usato per indicare la perdita e il riacquisto ciclico di peso corporeo, alternando diete strettamente ipocaloriche e periodi di “caos” alimentare, attività fisica costante (a volte estenuante) e totale sedantarietà.

“Quanto più la dieta è restrittiva e la perdita di peso veloce tanto più è pronunciato l’effetto yo-yo”

Nella maggior parte dei casi questo effetto risente del periodo dell’anno: si perde peso in prossimità dell’estate, ad esempio per la temutissima prova costume, e lo si riacquista a partire da settembre, quando comincia a ristabilirsi la routine domestica e lavorativa che ci accompagnerà fino a giugno.
Il regime dietetico che fa perdere e riacquisire peso è variabile: si passa dal digiuno totale a diete moderatamente ipocaloriche; al rigido controllo si alternano fasi di anarchia alimentare, in parte dovute al bisogno fisiologico di “cibo vero” e in parte determinate dall’esasperazione psicologica.

il rischio della dieta fai da te

Ma… vi siete mai chiesti quali possano essere le conseguenze sul lungo termine per chi continua a perdere e riacquistare peso con una pericolosa dieta fai da te?

Al di là del totale disequilibrio nutrizionale a cui ci si espone quando si intraprende una dieta drastica, uno dei problemi di maggiore importanza, che si incontra nel corso del tempo, è la modificazione della composizione corporeadiminuisce la massa magra (metabolicamente attiva) e aumenta la massa adiposa/grassa (metabolicamente inerte).
Poichè solo la massa metabolicamente attiva del muscolo è in grado di produrre energia bruciando calorie, mentre il contributo dato dalle riserve di tessuto adiposo (o più comunemente noto come grasso) è molto marginale ed ininfluente, una massa muscolare inferiore significa un metabolismo rallentato; per cui la persona farà sempre più fatica a dimagrire, e sarà invece più predisposta all’incremento della massa grassa.

Oltre al cambiamento percentuale della composizione corporea, le diete yo-yo portano anche a cambiamenti radicati in ciascuno dei due compartimenti del corpo: il tessuto adiposo (grasso) e il muscolo.
A seguito di sali-e-scendi dietetici la composizione delle riserve di grasso sarà costituita da un quantitativo sempre maggiore di grassi saturi, che sono una tipologia di grassi assai più lenta ad essere mobilizzata: ciò significa che si farà più fatica a bruciare quel tipo di grasso. Per quanto riguarda il muscolo, la sindrome da yo-yo comporta invece la sostituzione di fibre rosse con fibre bianche: mentre le prime hanno un’alta capacità di utilizzare i grassi a scopo energetico, le seconde usano preferenzialmente gli zuccheri.

il meccanismo negativo della dieta fai da te

Sommate le tre conseguenze delle diete yo-yo (abbassamento del metabolismo basale, saturazione delle riserve di grasso e sostituzione di fibre bianche alle rosse nel muscolo), il risultato è quello di incontrare molta più difficoltà a dimagrire e maggiore propensione ad ingrassare.

In che modo è possibile evitare l’effetto yo-yo quando si vuole modificare il proprio peso corporeo?

  • Evitare diete drasticamente ipocaloriche: Restringere troppo le calorie è inutile e controproducente, porterà solo a perdere massa magra e non massa grassa.
  • Evitare diete a ridotto contenuto di grassi: uno scarso apporto di lipidi determina unostato di allerta dell’organismo, che si crede a ridosso di una carestia ed è portato a rallentare il metabolismo.
  • Non sottovalutare l’importanza dell’attività fisica: è indispensabile per il mantenimento della massa magra. Esercizi mirati permettono non solo di evitare l’effetto yo-yo, ma anche di migliorare il quadro metabolico che consegue ad anni di sali-scendi (perdita di muscoli e di fibre rosse).
  • Rivolgersi sempre ad un professionista competente: fondamentale è non ricorrere a “diete miracolistiche”, fai da te o non, che promettono un dimagrimento veloce ed intensivo, in quanto sono non solo insostenibili ma anche pericolose. Al contrario se si vuole perdere peso in modo appropriato e sano, è necessario mettere in atto piccoli ma costanti cambiamenti nel proprio regime alimentare, che facciano ottenere risultati a lungo termine. Per questo è fondamentale affidarsi a professionisti competenti in materia e diffidare di tutto ciò che non ha un fondamento scientifico.

Dr.ssa Dietista

Benedetta Paoletti

I commenti sono chiusi.